Chiama: +39 0578.708618
 
 


Tradizionale o moderna...liberi di scegliere!

Non vi sono limiti nella scelta architettonica dell'edificio, la struttura antisismica portante in legno o legno-acciaio come le fondazioni e la platea, non prevede l'uso di cemento (vedi "Da cosa è composto il cemento").
Il risultato finale così varia, attraverso un'infinita serie di sfumature, dall'immagine di una casa tradizionale a quella di una casa moderna... ..

CASE IN LEGNO A RISPARMIO ENERGETICO ALTO, CASE IN LEGNO IN CLASSE A, CASE BIO

Senza colle né chimica

Il comfort abitativo è il punto di partenza della filosofia costruttiva della nostra casa . Il comfort, infatti, va oltre la sola efficienza energetica dell'edificio: è quella particolare sensazione che prova una persona in relazione alle condizioni di temperatura, umidità, luminosità e rumorosità dell'ambiente in cui vive. Questa sensazione dipende quindi da fattori che sono in gran parte pianificabili e che noi identifichiamo come responsabilità nei confronti dei nostri Clienti.

Valori come il benessere psicofisico e la sicurezza della salute non rientrano nei parametri tecnici e non possono essere direttamente misurati: ciononostante, li consideriamo fondamentali e ne teniamo conto nella progettazione, perchè "comfort abitativo" non è semplicemente sinonimo di "abitazione sana".

Tale filosofia si traduce innanzitutto nell'impiego di materiali completamente naturali e traspiranti, senza uso di colle, solventi e altri prodotti potenzialmente cancerogeni come la lana minerale o derivati da processi di desolforazione e recupero di fanghi industriali, come il cartongesso, il cemento declassato etc. (vedi "Il cartongesso è davvero sano?") .

Recenti studi hanno infatti dimostrato che, contrariamente a quanto si pensa , l'aria degli ambienti interni può essere dalle 2 alle 5 volte più inquinata rispetto a quella esterna. Secondo stime dell'Organizzazione Mondiale della Sanità il 20% della popolazione occidentale è colpita da SBS, Sick Building Syndrome (Sindrome dell'Edificio Malato - vedi "Inquinamento indoor linee guida" ) – cefalee, nausee, irritazioni, allergie, perdita di concentrazione, danni al sistema nervoso centrale – , malattia riconducibile anche alla scarsa qualità dei materiali da costruzione di origine chimica e all'insufficiente traspirabilità degli edifici. Inoltre l'Inquinamento indoor è una delle cause di malattie gravi e poco conosciute come MCS, Multiple Chemical Sensitivity (vedi "MCS Sensibilità Chimica Multipla").

Null

Come è costruita

La traspirazione dell'involucro abitativo è fondamentale per ottenere un microclima sano all'interno della casa. Se la condensa e l'umidità che si formano all'interno dell'abitazione non escono verso l'esterno, ma vengono assorbite e bloccate dalle pareti, si crea, grazie anche al riscaldamento, un ambiente ideale per la formazione di batteri e muffe. Questo problema riguarda gran parte delle strutture in muratura con intonaco e tinteggiature non traspiranti, come pure le case in legno, qualora siano stati usati materiali che non consentono la traspirazione. Così, con una parete traspirante e con l'aggiunta di grande massa (vedi "MASSA E COMFORT") il benessere abitativo aumenta in modo esponenziale.

Infatti, come dimostrano le case antiche: i muri spessi in estate garantiscono un ambiente fresco, perché raffreddandosi di notte, di giorno scambiano calore con l'ambiente, raffrescandolo.

La nostra casa adotta come "anima" l'argilla, chiamata anche terra cruda, che combinata all'isolante naturale in canapa dona benessere e comfort termo-igrometrico.



Monitoraggio di un edificio in terra cruda



massa attiva


massa attiva
Con il Politecnico di Torino, i professori R. Mattone, G. Pasero e V. Serra, si è realizzato nel 2007/2008 il monitoraggio con datalogger, di un cascinale in terra battuta a San Giuliano Vecchio, allo scopo di rilevare dati relativi alle variazioni di temperatura e umidità relativa, interna degli ambienti, nella stagione estiva e invernale. I dati climatici raccolti, una volta elaborati, hanno dimostrato come la generale sensazione di comfort da sempre sostenuta da che vive in queste case sia un dato scientifico.
Infatti, nonostante le misure siano state effettuate su un edificio con porte e finestre non a tenuta, con vetri singoli e bocca del camino semichiuso da un pannello in legno, i risultati sono stati di rilievo.
Nel periodo estivo, l'andamento delle temperature si è dimostrato costante tra i 25°C e i 26°C, a fronte dell'oscillazione delle temperature esterne diurna e notturna. I valori registrati si sono rivelati in perfetta armonia con la normativa, verificandone le condizioni ottimali di comfort e dunque, permettendo agli occupanti un decisivo risparmio nei consumi per il raffrescamento degli ambienti.
Anche i valori di umidità relativa sono rimasti costatanti intorno al 60%, situazione ancora una volta ottimale per il comfort degli occupanti.
 



Photogallery




Approfondimenti

l'inganno dell'isolamento termico
classi energetiche
è importante sapere che
massa e comfort
 
© 2013 treedigital